Le nostre vigne si trovano a Castiglione di Sicilia e a Randazzo, sul versante nord dell’Etna, e a Milo, sul versante Est.

Il paesaggio è emozionante. Le vigne si alternano a lingue di pietra lavica nere come la pece: si sono formate nel 1981 nel corso dell’ “eruzione di Randazzo”, quando le fenditure si aprirono a 1.165 metri sul livelli del mare, a poche centinaia di metri dai nostri vigneti. Il micro clima è unico: non solo per l’effetto termoregolatore del mare, lontano meno di 20 km, ma anche per quello del vicino fiume Alcantara, che scorre nella valle che separa l’Etna dai monti Nebrodi.

Castiglione di Sicilia, Vigne Savoca e Campisi

Contrada Diciassettesalme

A Passopisciaro, nel comune di Castiglione di Sicilia, a quota 480 metri e circa 600 metri in linea d’aria dalle rive del fiume Alcantara, si trovano le vigne Savoca e Campisi, impiantate negli anni settanta del secolo scorso.

Castiglione di Sicilia, Vigna Vicario

Contrada Feudo di Mezzo

A Passopisciaro, nel comune di Castiglione di Sicilia, a quota 540 metri, si trova uno dei vigneti più importanti dell’azienda, vigna Vicario. Le 4500 piante sono rette ciascuna da un palo di castagno. Le terrazze di pietra lavica permettono di superare un dislivello di circa 70 metri.

Castiglione di Sicilia, Vigna Vicario

Contrada Feudo di Mezzo

A Passopisciaro, nel comune di Castiglione di Sicilia, a quota 540 metri, si trova uno dei vigneti più importanti dell’azienda, vigna Vicario. Le 4500 piante sono rette ciascuna da un palo di castagno. Le terrazze di pietra lavica permettono di superare un dislivello di circa 70 metri.

Randazzo, Vigna Nucifora

Contrada Pino

Nel comune di Randazzo, all’interno di un antico cratere spento, tra castagneti e querceti, a quota 943 metri, si trova una delle vigne più alte dell’Etna, interamente impiantata a piede franco, da viti ultracentenarie prefillossera. La tradizione centenaria della famiglia Nucifora, vignaioli storici di Randazzo, è in corso di recupero, con la sostituzione dei pali di cemento, introdotti negli anni settanta, con i tradizionali pali di castagno dell’Etna.

Randazzo, Vigna Scrivano

Contrada Pignatuni

A Randazzo, a 650 m slm, si trova vigna Scrivano, una piccola cru di 2000 mq interamente impiantata ad alberello, con viti antiche di età superiore a 90 anni. Le viti di nerello mascalese hanno una densità altissima, metodo di coltivazione che restituisce vini di altissima qualità. Le piante sono ancora zappate a mano, come una volta.

Randazzo, Vigna Scrivano

Contrada Pignatuni

A Randazzo, a 650 m slm, si trova vigna Scrivano, una piccola cru di 2000 mq interamente impiantata ad alberello, con viti antiche di età superiore a 90 anni. Le viti di nerello mascalese hanno una densità altissima, metodo di coltivazione che restituisce vini di elevatissima qualità. Interamente lavorata a mano dalla nostra squadra, come una volta.

Milo, Vigna Di Pietro

Contrada Rinazzo

A Milo, a 860 m slm, all’interno di un canale di scorrimento lavico che l’uomo ha nel corso dei secoli reso meno scosceso realizzando terrazze di pietra lavica, sorge vigna Di Pietro. Nella proprietà sorge un antico palmento ottocentesco, affacciato a strapiombo sul mare di Taormina. In questo territorio nasce l’Etna Bianco Superiore di Tenute dei Ciclopi. Si tratta di uno dei 15 vini dell’Etna a potersi fregiare di questa denominazione.