About us

We were born on Mount Etna

As happens to many children of this island, life has taken us far away. Travel, for those who leave, is a challenge. It is a way of searching for ourselves, crossing different places and people. But it is along the way that the desire to reclaim one’s roots, to return home, arises. The great theme of nòstos, which permeates and unites all the peoples of Magna Graecia. This is why we decided to find our origins again, in a difficult but at the same time generous land that for millennia has welcomed all peoples crossing the Mediterranean. We returned to the Volcano to reclaim the smells, tastes and sensations of our childhood and their dreamlike dimension.

FOUNDERS

Tenute dei Ciclopi was born from an ancient friendship that began among the classrooms of the University.

GIACOMO

«I love wine because it is conviviality and friendship: it unites and embraces»

Ho deciso di rimanere a vivere in Sicilia, dove sono nato, sebbene spesso il lavoro mi porti a viaggiare in Italia ed all’estero. Mi occupo di formazione ed ho una passione per la cucina. Non mi definisco chef, ma “cucinatore con lentezza”. Mi piace mescolare la millenaria tradizione culinaria e gastronomica siciliana con le ricette e le spezie dei tanti popoli che nel corso dei secoli hanno attraversato il Mediterraneo. Amo sperimentare e costruire ponti ideali, percorsi enogastronomici che leghino l’Etna ai paesi del Nord Africa e del Vicino Oriente. Amo il vino perché è convivialità e amicizia, unisce e abbraccia.

GIORDANO

«I believe that food and wine is the most authentic expression of our culture»

Sono nato a Catania, proprio ai piedi del Vulcano. Sono un avvocato, attualmente responsabile degli affari legali di una nota azienda di produzione cinematografica. Mi divido, insieme a mia moglie e al piccolo Giovanni, tra Roma e New York, anche se mi rifugio sull’Etna ogni volta che posso. Sommelier per passione, credo che l’enogastronomia sia l’espressione più autentica del nostro paese e della nostra cultura. Tenute dei Ciclopi è per me un modo di raccontare il legame profondo che mi unisce a una terra e una comunità.

RICCARDO

«Tenute dei Ciclopi was already part of my life before it was even founded»

Sono nato sull’Etna, e vivo tra Catania e Roma insieme a Ludovica. Sono laureato in giurisprudenza ed economia e commercio ed ho un dottorato in Unione Europea. Sono presidente di un’organizzazione non governativa associata al Dipartimento di Global Communication delle Nazioni Unite che organizza in tutto il mondo percorsi di eccellenza basati sul metodo del learning by doing. Ho conosciuto la prima vite di Nerello Mascalese a 3 anni, nella casa di campagna della mia famiglia a Nicolosi, sul versante sud del Vulcano. In quella casa mio padre Enzo, uno scultore catanese, avrebbe scolpito qualche anno dopo un Polifemo, con i capelli e la barba intrecciati di uva. Tenute dei Ciclopi era già parte della mia vita prima ancora di essere fondata.

We are proudly part, along with 190 other producers, of the Consorzio Etna DOC

We have decided to recover, slowly, with the steady ancient gestures of those who love their land, some historic vineyards, which have escaped the various volcanic eruptions that over time, have swept away any sign of mankind.

We have chosen to care for old vines, some of which are even ungrafted, between Castiglione di Sicilia and Randazzo, at altitudes that have never been reached by phylloxera, recovering the Sicilian Sapling and using traditional chestnut poles from our forests.